Archivi tag: Claudio Bisio

A causa di problemi tecnici le proiezioni di MA CHE BELLA SORPRESA di domenica 12 e lunedì 13 aprile sono ANNULLATE.

Ci scusiamo per l’inconveniente.

sabato 11 aprile ore 21evento-annullato
domenica 12 aprile ore 21
lunedì 13 aprile ore 21

MA CHE BELLA SORPRESA

di Alessandro Genovesi
con Claudio Bisio, Frank Matano, Valentina Lodovini, Chiara Baschetti, Ornella Vanoni.

ma che bella sorpresaLa vita di Guido (Claudio Bisio), romantico sognatore e professore di letteratura in un liceo, va in pezzi quando la fidanzata con cui convive da anni lo lascia. Paolo (Frank Matano), un suo ex studente, ora insegnante di educazione fisica, è diventato il suo miglior amico e farà di tutto per aiutarlo a uscire dalla crisi, a cominciare dal convocare a Napoli i genitori di lui, che sono milanesi. La situazione per Guido sembra tornare a sorridere grazie all’incontro con Silvia, la nuova vicina di casa. Silvia non è solo bellissima ma si intende anche di sport. All’apparenza la donna perfetta. Ma la donna perfetta esiste? Con questo interrogativo dovranno fare i conti i nostri protagonisti…

Annunci

Indovina chi viene a Natale?

sabato 11 ore 21
domenica 12 ore 21
lunedì 13 ore 21

INDOVINA CHI VIENE A NATALE?

di Fausto Brizzi
con Claudio Bisio, Angela Finocchiaro, Claudia Gerini, Carlo Buccirosso, Diego Abatantuono, Raoul Bova, Cristiana Capotondi

Una famiglia allargata, come ce ne sono tante oggigiorno, nella quale una coppia di genitori attende per le feste l’arrivo della figlia e del suo misterioso fidanzato; c’è anche un uomo che per la prima volta conosce i figli della sua compagna che faranno di tutto per cacciarlo. Poi ancora una vedova inconsolabile, un fratellastro irrisolto, una bellissima casa, la neve…

La commedia di Milani smaschera cattivi e ‘deviati’ e propone al Paese un programma di rieducazione civica

sabato 27 ore 21
domenica 28 ore 21
lunedì 29 ore 21

BENVENUTO PRESIDENTE!

di Riccardo Milani
con Claudio Bisio, Kasia Smutniak, Remo Girone, Beppe Fiorello, Cesare Bocci

In un piccolo paesino di montagna vive un uomo dal nome impegnativo: Giuseppe Garibaldi, per tutti Peppino. Ama la pesca, la compagnia degli amici, la biblioteca in cui lavora da precario. Certamente è un ottimista, e al figlio che lo accusa d’essere un fallito risponde “Io non so se tutto quel che fai ti torna indietro ma mi piace crederlo”. Un giorno, a causa di un pasticcio dei politici, Peppino viene eletto per errore Presidente della Repubblica Italiana. Strappato alla sua vita tranquilla, si trova a ricoprire un ruolo per il quale sa di essere evidentemente inadeguato, ma il suo buonsenso e i suoi gesti istintivi risultano incredibilmente efficaci. Certo il protocollo non è il suo forte. Janis Clementi, inflessibile quanto affascinante vice segretario generale della Presidenza della Repubblica, si affanna inutilmente nel tentativo di disciplinare le imprevedibili iniziative del Presidente. Accade così che la gioiosa follia, l’umanità e la disarmante onestà di Peppino sorprendano le istituzioni in crisi e conquistino il Paese sfiduciato. Ma all’orizzonte già si intravedono complotti, incidenti diplomatici, macchinazioni politiche perché la vita nei palazzi del potere non può essere tranquilla anche se sei solo un bibliotecario con l’hobby della pesca.